Una Norma( fuori norma) da gustare



Ciao a tutt*!
Trascorsa la pausa estiva, eccomi di nuovo a scrivere in questo piccolo diario virtuale di ricette e storie di vita.
Come sono andate le vostre vacanze? Siete rimasti a casa, viaggiando sulle ali della fantasia, oppure siete stati un po’ in giro?
Noi, come ogni estate, essendo terapeutico per affezioni respiratorie di mio figlio e mie, siamo stati in montagna, in Alto Adige, in una bellissima zona qual è la Val Passiria. Lunghe passeggiate nella natura, vista mozzafiato, pomeriggi in piscina, giochi e risate hanno segnato queste settimane.
Unico neo, mi sono mancate tanto le verdure col sapore del sole del sud... è per questo che, appena rientrata, ho comprato delle melanzane seta e dei pomodori ben maturi, ed ho deciso di preparare questi spaghetti.
Li ho definiti alla Norma fuori norma perchè la ricetta tradizionale catanese prevede la ricotta salata grattugiata grossa, ed invece ho usato il Pecorino pepato siciliano, che avevo a disposizione in congelatore. Inoltre, avendo un pacco di spaghetti da terminare, ho usato quelli, invece della pasta corta( maccheroni). Insomma... una vera e propria pasta fuori norma!




Pasta alla Norma( fuori norma)

250 gr spaghetti( ho usato gli spaghetti Setaro di Torre Annunziata)
800 gr pomodori freschi pelati dopo un breve tuffo in acqua bollente, e poi passati al passa pomodori 
1 spicchio aglio rosso di Nubia
2 melanzane del tipo seta( o Tunisine) a fette sottili, spurgate sotto sale e fritte
Sale, pepe, basilico, olio extravergine d’oliva di Nocellara del Belice
Pecorino pepato grattugiato

Come prima cosa, scaldare l’olio e profumarlo con l’aglio. Versarvi il pomodoro e cuocere il sughetto, regolando di sale e pepe.
Cuocere gli spaghetti al dente e versarli, con un mestolo della loro acqua di cottura, nel sugo. Stressarli un po’ come si fa per i risotti.
Nei piatti scelti, disporre una bella forchettata di spaghetti, aggiungere una cucchiaiata di sugo e una foglia di basilico. Disporre intorno alla pasta, o sopra di essa, le fette di melanzana fritte.
Aggiungere il pepato grattugiato.
Servire subito.


Vi mostro qualche foto delle vacanze:












































































Commenti

Post popolari in questo blog

Sformatino di riso

Sartù di riso

Dakos cretesi e riso con bresaola, rucola e limone per una cena veloce