Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

Pizzette di Laura

Immagine
LauraFe, ovvero Laura di Ferrara, ha generosamente condiviso, negli anni, molte ricette della sua mamma, che aveva un forno.
Una delle più gettonate, quella delle pizzette. Ora, lo sapete, sono una salernitana che vive in provincia di Catania.
Posto che a Salerno la pizza non è buona quanto a Napoli( e ne sono consapevole al punto che, quando vado dalla mia famiglia d’origine, almeno una mezza giornata è dedicata al” pellegrinaggio”: pizza fritta alla Masardona, pizza e fritti dai Fratelli Salvo a San Giorgio a Cremano- ma da un po’ hanno aperto a Napoli centro-, altra pizza fritta da Concettina ai tre Santi e, per concludere, babà e ministeriali da Scaturchio e sfogliatella da Attanasio, passando per la pasticceria Mary in Galleria), anche in Sicilia la rosticceria( detta” pezzi di tavola calda”, espressione che mi riporta all’idea di ingurgitare pezzi di marmo) non è affatto male: arancini( catanesi) e arancine( palermitane), rollò, cartocciate, bombe con ricotta, pizze fritte dette…

Frittelle della mamma di Maria Letizia

Immagine
Maria Letizia, che, oltre ad essere un’appassionata cuciniera sia per professione che per diletto, tiene interessantissimi corsi nel suo laboratorio napoletano, in zona Posillipo( e, credetemi, è un luogo da far tornare la vista ai non vedenti!), ha condiviso nel gruppo Facebook Tortalandia- le torte decorate di Maialetizia, la ricetta delle frittelle che preparava sua madre.
Ho voluto provarle, domenica, ed eccole qui.
Fatele, fatele perchè non ve ne pentirete. Una tira l’altra!

Polpettine in agrodolce di Vittoria, alla mia maniera.

Immagine
Vittoria è una deliziosa Signora siciliana, una bravissima Coquinaria, che ho conosciuto di persona nel 2012, quando sono arrivata in Sicilia. Organizzammo un incontro con le Coquinarie catanesi e, in seguito, sono stata a dormire da lei, perfetta ospite.
Vittoria è un’esperta di cucina in genere, ma è ferratissima su quella della sua regione d’appartenenza. Ha un blog, https://blog.giallozafferano.it/vittoriaaifornelli/, da cui ho spesso attinto, e queste polpette deliziose le ho realizzate seguendo la sua ricetta, ma modificandola lievemente. Di seguito, trascrivo come ho proceduto, mentre a quest’indirizzo https://blog.giallozafferano.it/vittoriaaifornelli/polpette-in-agrodolce-ricetta-siciliana/ troverete quella originale.
Provate, sono certa che non ve ne pentirete!

Polpette in agrodolce, ricetta siciliana

- 250 g misto manzo e maiale magari, tritati finemente
- 150 g pane ammollato nel latte e poi ben strizzato
- 80 g Pecorino pepato grattugiato
- uno spicchietto d’aglio passato …

I bucatini gratinati di Ida Mastroviti

Immagine
Tanti anni fa, se non erro nel 2004, partecipai al raduno del forum di Cucinait a Capri. Fu un week end davvero bello, tra chiacchiere, risate, cibo senza soluzione di continuità.
Di tutte le pietanze che assaggiai, alcune mi sono rimaste impresse: i pacchetti ripieni di melanzane di  Elisabetta Cuomo, i dolci di Pinella , che già allora era su un altro Pianeta rispetto ai comuni appassionati di cucina, e... i bucatini gratinati alla barese di Ida Mastroviti.
Proprio dei bucatini di Ida voglio ricordare la ricetta, così la trascrivo sul blog, a imperitura memoria.

BUCATINI GRATINATI di Ida 

- un kg bucatini
- 5 manciate abbondanti di pane casereccio grattugiato grossolanamente
- 2 scatole grandi di pomodori pelati, rotti a mano
- due belle manciate di Parmigiano grattugiato
- una manciata di olive all’acqua, disossate e tagliuzzate
- un pizzico di sale
- 1 spicchio d’aglio senz’anima, a pezzettini
- 1 cucchiaio di capperi sotto sale, tenuti un’ora in acqua fresca e poi lavati ed asciu…

Frollini montati viennesi

Immagine
La terza ricetta che ho scelto per festeggiare la vincitrice del The recipe-tionist, Contest non competitivo creato da FlaviaPasqualina, è quella dei biscotti viennesi, con la ricetta dell’Etoile.
Tra un mese esatto, il mio bimbo prezioso compirà 6 anni, e, prima della festa vera e propria, che faremo in ludoteca il sabato successivo, quando arriveranno da Salerno mia madre e mio fratello con famiglia, e, da Catanzaro, la sorella di suo padre con famiglia, festeggeremo in classe con i suoi compagnetti.
Mario frequenta una scuola d’infanzia privata, e ciò implica che sono abbastanza libera di portare cibi preparati in casa, invece di” schifezze” industriali; ho deciso, quindi, di preparare le pizzette( gradite a tutti i bimbi, e soprattutto a lui, che predilige il salato), dei biscotti e l’immancabile ciambellone alla panna di MarisaC di Coquinaria, nella versione marmorizzata.
Non ricordo se anche per me fosse lo stesso, ma in classe di Mario 21 bimbi su 21 preferiscono ciambelle, …