Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2010

Risotto ai funghi( ispirato da FrancescaV)

Immagine
Il mio risotto ai funghi( champignon) è quello che ho visto preparare tante volte da mia nonna Lucia.
Questa volta, però, l'ho arricchito, seguendo il procedimento che FrancescaV ha utilizzato per la pasta: in sostanza, lei ha aggiunto dello yogurt greco ai funghi in padella, e vi ha spadellato la pasta, unendo del Parmigiano grattugiato.

La ricetta del mio risotto ai funghi è la seguente.. tenete conto che le dosi sono calibrate sulla mia dieta!

Dosi per due persone:
Ho scaldato 2 c.ni olio evo, vi ho versato 250 g champignon, ho salato e li ho lasciati cuocere per 5 minuti. Ho, poi, aggiunto del vino bianco secco, carote-sedano-cipolla in brunoise, abbondante prezzemolo triturato con poco aglio, timo e noce moscata. Ho lasciato che i funghi prendessero sapore, poi ho aggiunto 150 g riso.
Ho lasciato che quest'ultimo tostasse, poi ho bagnato con acqua bollente salata in cui avevo disciolto una punta di estratto di carne.
Ho portato a cottura come per un normale risotto, unendo un …

Orate( d'allevamento) al forno

Immagine
In paese, proprio vicino casa mia, svoltato l'angolo, hanno aperto una nuova pescheria, gestita da un ragazzo molto serio e professionale.
Sono diventata sua cliente, ed un paio di giorni fa ho comprato due orate d'allevamento( sono più piccole di quelle" di mare", quindi più facilmente porzionabili).
Dopo averle pulite, le ho disposte su un foglio di carta forno inumidita e ho messo, nella pancia dei pesci, uno spicchietto d'aglio, un ciuffetto di prezzenolo e scorza di agrumi grattugiata con la Microplane.
Ho infornato senza aggiunta di condimenti ed ho cotto per 15 minuti a 200°.
Buone!

Pasta con pomodorini e gamberetti di Bruna Cipriani

Immagine
Ho trovato su Coquinaria questa stupenda ricetta di Bruna Cipriani, ed oggi ho voluto provare a farla.
Come tutte le ricette di Bruna, è una garanzia!

Ho leggerissimamente modificato la sua ricetta, eccovi la mia versione( per due persone):
in 2 c.ni olio ho lasciato ammorbidire- a fuoco dolce- della cipolla rossa. Ho aggiunto un po' di peperoncino piccante e 280 g gamberetti( peso gamberetti freschi dopo aver eliminato il carapace e la testa; il pescivendolo me ne ha venduto 380 grammi lordi). Ho salato, lasciato diventare chiari i gamberetti e sfumato con un goccino di rum Havana Club. Ho, poi, aggiunto una trentina di pomodorini tagliati a pezzetti ed un pochino di prezzemolo tritato. Ho cotto la pasta( 80 g a testa) e l'ho spadellata nel sugo di gamberetti.

Remissione!!!!!!!!!!

Per molti di voi, questo titolo non ha senso, ma... ma...
Chi mi conosce dai tempi del mio vecchio blog( ancora in rete), sa che ho l'artite reumatoide, la fibromialgia e la sindrome di Sjogren.
Ebbene, oggi pomeriggio, alle ore 16.00, sono andata dal reumatologo per il controllo e... nonostante i dieci mesi in cui ho fatto la birbante ed ho rifiutato le cure.. la malattia è IN REMISSIONEEEEEE!
Sono felicissimissimaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!

Io mi alimento

Immagine
Modifico questo post subito dopo aver letto, da Dida e Gaia, dell'iniziativa di Bussola.
Avendo sofferto di disturbi del comportamento alimentare che mi hanno portata al peso massimo di 127.800 Kg ( per un'altezza di 157 cm), sono ovviamente molto sensibile al problema.
Il mio contributo forse sarà un po' fuori tema, ma ho deciso di comunicarvi che presto ( non so ancora quando, dovrò prima finire le indagini pre-operatorie) mi sottoporrò ad un intervento che si chiama sleeve gastrectomy.
La sleeve gastrectomy ( gastrectomia verticale "a manica") è una delle tante operazioni chirurgiche bariatriche ( chirurgia dell'obesità) rivolte a persone con un BMI ( o Indice di massa Corporea) pari o superiore a 40.
Tanto per farvi un esempio, il mio BMI è 51.
L'intervento a cui mi sottoporrò, rischioso come tutti gli intervent di chirurgia bariatrica, è tra i MENO pericolosi esistenti: si tratta sostanzialmente di una gastrorestrizione.
Sul sito del chirurgo che mi opere…

Risotto finocchi e speck di Bruna Cipriani di Coquinaria

Immagine
Mi è presa la fissa dei risotti, ultimamente, e questo è l'ultimo che ho preparato, modificando le quantità di uno squisito piatto di Bruna Cipriani di www.coquinaria.it ; vi posto la ricetta originale, qui sotto, e, più in basso, le modifiche apportate.

Il solo suggerimento che posso darvi è: provatelo, in una delle due versioni!

250 g di riso carnaroli
2 finocchi
150 g di Speck
4 cucchiai di olio e.v.o.
brodo bollente circa 1 litro
2 scalogni, finemente tritati
1/2 bichiere vino bianco
sale e pepe q.b.
noce di burro
parmigiano grattugiato

Pulire bene i finocchi e tagliarli a fettine sottili.
Soffriggere dolcemente lo scalogno tritato e lo speck tagliato a listelli in 2/3 cucchiai d'olio. unirvi i finocchi, salarli e farli insaporire per qualche minuto finchè diventano abbastanza coloriti.Togliere e mettere da parte su un piattino un terzo di finocchi e speck, serviranno per la decorazione finale.
Aggiungere il riso farlo tostare per un paio di minuti, mescolandolo continuamente, finchè i …

CORSI DI CUCINA A NAPOLI OTTOBRE 2010

Non ci credo ancora, cari lettori e care lettrici di questo blog!
Ho appena saputo che, a Napoli, la scuola di cucina Mise en place ha organizzato dei corsi con alcuni mitici chef, tra cui Marcello Valentino e Maurizio Santin!

Il corso con Marcello Valentino, dal titolo: "il Mediterraneo in cucina: Sicilia in tavola", si articolerà in due giornate ( 12 e 13 ottobre), per complessive 8 ore di lezione.
A scelta, si potrà intervenire al corso mattutino, che incomincierà alle 9, oppure a quello serale, che avrà inizio alle 18.
Questa soluzione mi sembra comodissima per chi, tra noi, abbia impegni lavorativi.

Il corso con Maurizio Santin, dal titolo: "Dolci autunnali", si terrà il 18 e il 19 ottobre. Non so ancora gli orari di questo corso, ma vi aggiornerò!

E se qualcuna di voi intendesse venire a Napoli, beh, inutile dire che il posto a casa mia c'è!

Il pollo con finocchi di Francescav

Immagine
Stasera ho provato una ricetta nuova: il pollo ai finocchi di Francescav.
Ottimo piatto da dieta, delicato, limonoso e saporito al tempo stesso, l'abbiamo trovato, il sant'uomo ed io, davvero squisito.
E, soprattutto, è uno di quei piatti che non ti fa sentire "a dieta".



Non ho apportato grandi modifiche, se non nella quantità di olio evo ( ne ho usato due cucchiaini in totale) e in quella della carne (250 g in tutto, da dividere in due.).
Altra cosa: ho lasciato invariato il numero di finocchi, perchè nella mia dieta la verdura va mangiata in quantità semi- industriale.
L'unica aggiunta: una presa piccola di semi di finocchietto, che hanno dato al piatto uno sprint in più.

Grazie, Francesca!

Risi e bisi light

Immagine
Il pranzo di oggi ci è piaciuto davvero tanto!

Ho rosolato in due cucchiaini d'olio ed a fuoco lento un po' di cipolla, l'ho salata e poi ho aggiunto 70 g riso. L'ho lasciato tostare qualche minuto, ho sfumato con un goccino di vino bianco e, a vino evaporato, ho aggiunto 250 g pisellini primavera Findus.
Dopo qualche momento, ho aggiunto acqua bollente salata con dentro un po' di estratto di carne Liebig.
Ho portato a cottura e, proprio un attimo prima di spegnere il fuoco, ho aggiunto del timo.
A fuoco spento, ho aggiunto un cucchiaino di Parmigiano grattugiato e 4 g burro.

Per completare il pasto, 200 g insalata mista ( in busta.. sono pigrona in questi giorni!)

Pasta e patate risottata light

Immagine
Continuano le mie ricette dietetiche... Nel senso che sono adatte alla mia dieta!

Ho pesato, per persona, 70 g pasta, 200 g pomodorini e 190 g patate( posso scegliere, oltre ai 70 g pasta/die, tra 60 g pane o ulteriori 50 g pasta o riso o 190 g patate).
In un largo tegame ho riscaldato 2 cucchiaini d'olio evo, ho aggiunto della cipolla rossa ed un po' di peperoncino.
Ho lasciato rosolare lentamente la cipolla, dopo di che ho aggiunto le patate a dadini ed un po' d'acqua ( circa mezzo bicchiere da vino).
Quando le patate hanno incominciato a sbianchirsi, ho aggiunto i pomodorini ed ancora un po' d'acqua, e, dopo circa 5 minuti, la pasta a crudo.
Ho rigirato per far amalgamare bene la pasta al condimento, poi ho incominciato ad aggiungere acqua bollente salata piano piano, come si fa per i risotti.
A questo punto, ho aggiunto anche 5 g di scorza di Parmigiano ben grattata e abbondante origano.
A cottura, ho spento il fuoco e, dopo aver fatto "riposare" per qua…

Risotto con zucca light

Immagine
Continuo con i risotti, che son diventati quasi una fissazione.. C'è un motivo, però: oltre ad essere molto buoni, saziano e "rendono" nel piatto.
Sono perfetti, quindi, a mio avviso, per le diete.
Ecco quello che ho preparato per il pranzo di oggi.


Ho riscaldato 2 cucchiaini d'olio evo con un po' di cipolla e poco epperoncino, ho aggiunto 240 g riso, l'ho lasciato tostare ed ho, poi, sfumato con pochissimo vino bianco.
Ho unito abbondante zucca a cubetti, lasciato insaporire mescolando ed aggiunto acqua bollente salata in cui avevo disciolto un pochino di estratto di carne.
Ho portato a cottura e, fuori dal fuoco, ho mantecato con 7 g burro e due cucchiaini di Parmigiano grattugiato.

Dosi per due persone, sostituendo i 60 g pane con 50 g ulteriori di cereale ( rispetto ai 70 g previsti)

Risotto zucchine e zafferano light

Immagine
Da oggi sono ufficialmente a dieta.

Non so se riuscirò ad avere la costanza di perdere i 68 kili che mi porto dietro solo con un regime calorico controllato, ma voglio almeno provarci, anche se- a dirla tutta- ho fissato un appuntamento con un chirurgo bariatrico per il 17 p.v.

Ad ogni modo, ecco il mio pranzo di oggi. La ricetta, ovviamente, è per due porzioni.

Ho riscaldato 2 cucchiaini d'olio, ho aggiunto la cipolla tritata, poi 240 g riso, le zucchine a cubetti. Ho sfumato con un goccino di vino bianco ed ho lasciato evaporare, dopo di che ho coperto a filo il riso e le zucchine con acqua bollente salata ed un quarto di dado Maggi. Ho portato a cottura e, poco prima di spegnere, ho aggiunto una bustina di zafferano disciolto in poca acqua bollente. A fuoco spento ho mantecato con 2 c.ni Parmigiano grattugiato, pepe e 5 g di burro.
Impiattato in un piattino da frutta, utilizzando un cerchio da pasticceria per rendere più carino il tutto.
Si mangia anche con gli occhi, no? ;-)

Petto di pollo al limone e rosmarino di Fede Pozzi (Coquinaria)

Immagine
Un paio di giorni fa, Federica Pozzi di Coquinaria ha postato questa ricetta.
Mi ha incuriosita ed ingolosita, e questa sera ho preparato il suo pollo al limone e rosmarino.
Che dirvi? Buonissimo!
Il petto di pollo è rimasto morbidino, non stopposo.
E' un piatto delicato, ma allo stesso tempo saporito.
Eccovi il procedimento:
infarinare del petto di pollo a tocchetti, salare e porre in una padella con poco olio e burro più uno spicchio d'aglio. Rosolare finchè i pezzetti di pollo saranno dorati, poi aggiungere il succo di un limone e, spadellando, far asciugare.
Aggiungere due dita di latte, del rosmarino ed ancora un pochino di sale.
Cuocere semicoperto per circa 10 minuti, o comunque finchè il sughino sarà un po' denso.
Servire.

Risotto con speck e zucchine

Immagine
Oggi avevo voglia di riso e di zucchine.. ma c'era un pezzettino di speck che gironzolava in frigo sconsolato, ed una bottiglia di vino rosso stappata da finire..
Ho pensato, quindi, di preparare questo risotto che, pur non essendo da grand gourmet, ci è piaciuto molto.
Ho riscaldato in una padellona dal fondo spesso poco olio, vi ho lasciato stufare un po' di cipolla rossa, ho aggiunto 100 g riso e l'ho fatto tostare, mescolando di continuo.
Quando i chicchi sono diventati trasparenti, ho aggiunto un bicchiere di vino rosso ed ho lasciato sfumare.
Ho, poi, aggiunto 6 etti di zucchine a cubettini e 5 fettine di speck tagliate a listarelle.
Ho lasciato amalgamare i sapori e coperto con acqua bollente salata, in cui avevo disciolto la punta di un cuchiaino di estratto di carne.
Ho portato a cottura e, fuori dal fuoco, ho mantecato con burro e Parmigiano grattugiato.
Ho servito dopo aver impiattato aiutandomi con un cerchio da pasticceria.

APPELLO PER UN CAMPER

Leggete qui..