Pastacresciuta con ciurilli( zeppulelle di ciurilli)

Poco fa, quando, su Facebook, ho letto che Valentina( https://www.profumodilimoni.com) ha preparato, per partecipare al gioco di Flavia, che per il bimestre maggio-giugno vede protagonista la vincitrice Lucia, del blog www.lericettediluci.com, sono scoppiata in una sonora risata: ste zeppulelle, come le chiamiamo a Salerno, sono troppo golose per non essere rifatte e proposte! 
Le mie foto, come sempre arronzatissime, ossia molto scarse e prese in corsa, fanno ridere, in confronto a quelle di Valentina( che, peraltro, ha ottenuto delle pastecresciute bellissime, sembrano veramente passate in una glassa di zucchero... anzi, sembrano nasprate come i biscotti di Castellammare! )
Il risultato finale dopo la cottura, però, è stato tale che mio figlio( ed io) abbiamo divorato tutto, senza pensare alla foto del piatto finale... fidatevi 🤤


Per preparare queste deliziose frittelline, ho seguito pedissequamente la ricetta di Lucia.

PASTACRESCIUTA CON CIURILLI( frittelle di pasta lievitata con fiori di zucchine)


  • 250 gr farina 00
  • 200 gr acqua a T ambiente
  • 6 gr lievito di birra fresco
  • 6 gr sale fino
  • 5 fiori di zucchina a pezzetti, ben lavati e asciugati( ne ho usato qualcuno in più)
  • Olio di semi di arachide per friggere
Sciolgo il lievito di birra nell’acqua, aggiungo la farina e preparo una pastella, a cui aggiungo i ciurilli a pezzettini e, infine, sale e pepe. 
Lascio lievitare a lungo, anche 5 ore, poi scaldo, in un pentolino stretto ed alto, abbondante olio.

Faccio scivolare a cucchiaini la pastella nell’olio e cuocio finché le sferette saranno dorate.

Noi l’abbiamo mangiate” frijenno magnanno”

Non é che io sia diventata brava all’ improvviso, eh! Le due foto delle pastecresciute cotte le ha scattate una mia amica, una nuova amica molto generosa ed altruista che me le ha regalate!





 In questa foto si comprende bene quale debba essere la densità della pastella, che ho fatto cadere direttamente a due cucchiaini nell’ olio profondo a 170 gradi.

Commenti

  1. Ma quanto buone sono? Siamo in 3 ad averle fatte e secondo me fino al 15 giugno qualche altra zeppulella arriva :) grazie per i complimenti Luisa, ma lo sai x esempio che per le mie foto e la passione x le foto mj hanno dato della malata di mente? ;) invece per fortuna esistono persone come te che ne riconoscono la fatica che ci sta dietro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si chiama INVIDIA.
      Fregatene bellamente, certe persone si rivelano piccine piccine, col tempo.
      Tanti baci, buona giornata!

      Elimina
  2. Eh si lo so che devono essere strabuone queste zeppulelle, e che bella la descrizione di quelle di Valentina "nasprate"... grazie ancora! Buona giornata Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Flavia, davvero, provale, se ti riesce di prepararle! Un abbraccio, buona giornata anche a te 😃

      Elimina
  3. Qui ci vuole la standing ovation!!!!!! come dico sempre "FRITTO E' BELLO E BUONO"...quanto mi piace friggere l'ho detto tantissime volte...poi la pasta cresciuta con il "ciurillo" è l'apoteosi!!!!!! Sono contenta che in varie avete scelto di prepararle e mi piace questo clima di grande affetto e condivisione che non si trova spesso, ahime, sul web!!!!!! La consistenza dell'impasto è perfetta e le tue pastecresciute sono bellissime!!!!!! mi è venuta voglia di preparle!!!! grazie cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Lucia, con le tue ricette sto facendo un tuffo nei nostri piatti più buoni!
      Baci

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato/a di qui! I commenti sono in moderazione perchè è così bello, per me, leggerli( sia quelli belli, che le critiche costruttive), che non voglio correre il rischio di perdermene anche solo uno!
Non esiste censura, in questo blog, ma sono costretta- data: 1 dicembre 2011- alla decisione di non pubblicare commenti anonimi. Abbiate il coraggio delle vostre azioni!

Post popolari in questo blog

Sformatino di riso

Sartù di riso

Io mi alimento