Seppioline gratinate



Premessa: questa ricetta è un ibrido: partendo dalla superlativa ricetta di Bruna Cipriani dei calamari piccanti, ho poi " copiato" l' idea del mio Chef campano preferito, Tony Irollo, il quale una volta ci ha presentato dei cannolicchi gratinati piccanti( con pane profumato) da sdilinquirsi.

Ho soffritto in 3 cucchiai di olio extravergine 1 cipollotto e 1 spicchio d'aglio. Appena dorati ho tolto la padella dal fuoco ed ho fatto sciogliere nel fondo un paio di acciughe sott’olio. Ho aggiunto 3 etti seppiette tagliate a listarelle. Dopo averle fatti insaporire pochi minuti, ho sfumato con 1/2 bicchiere di vino bianco che si farà evaporare per 5-8 minuti. Ho aggiunto quindi: 250 gr. di polpa di pomodoro, 8 olive verdi snocciolate a pezzettini, 1 cucchiaio di capperi, il cuore di un sedano verde con le foglie affettato sottilmente, prezzemolo tritato, sale e peperoncino.
Ho gratinato con il mio pane aromatico( pane raffermo grattato nel Bimby insieme ad aglio menta basilico rosmarino salvia). Se evitate il pane aromatico, ed adoperate pane senza glutine, questa ricetta è adatta ai celiaci.

Commenti

  1. La carne di cinta senese per le sue carattersitiche organolettiche esalta molte ricette anche di questo tipo: provare per credere... ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato/a di qui! I commenti sono in moderazione perchè è così bello, per me, leggerli( sia quelli belli, che le critiche costruttive), che non voglio correre il rischio di perdermene anche solo uno!
Non esiste censura, in questo blog, ma sono costretta- data: 1 dicembre 2011- alla decisione di non pubblicare commenti anonimi. Abbiate il coraggio delle vostre azioni!

Post popolari in questo blog

Pasta e patate sfritta

Io mi alimento

Frittelle della mamma di Maria Letizia