I miei roccoco per il Contest" Cucinando per Natale"

Tempo di Natale, tempo di regali e di incontri con familiari ed amici per scambiarsi auguri e piccoli pensieri. Tempo, anche, di dolci fatti in casa. Nella mia famiglia, da sempre, a Natale si preparano i roccoco e le pasticelle con crema di castagne. A dire la verità, avrei preferito partecipare al Contest con la ricetta delle pasticelle, ma.. avevo già pubblicato la ricetta l' anno scorso!
Roccoco( dose per ottenerne molti piccini e circa 12 grandi): Tritare 50 g mandorle tostate non pelate e mescolarle a 50 g mandorle tostate non pelate intere. Impastare 250 g farina, 250 g zucchero, mandorle, 60 g cedro candito, 40 g scorzette d'arancia candite, 1/4 buccia d'arancia grattugiata, 2 g e mezzo spezie in polvere, 2 gocce estratto di cannella, 50 g acqua, 5 g ammoniaca. Dividere la pasta in 12 pezzi e formare le ciambelle( rococò). Spennellare la superficie con 1 uovo sbattuto e infornare, distanziandoli un po', a fuoco medio per circa 10 minuti. Nota: la ricetta è presa dal libro di Jeanne Carola Francesconi" La cucina napoletana." Con questa ricetta partecipo anche al Contest Molino Chiavazza

Commenti

  1. mmmm buoniiiiii sono sempre belli e deliziosi i dolci con la frutta secca :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao Luisa, volevo ringraziarti per i biscottini per lo swap: sono appena arrivati! Ne ho provato già uno, davvero buoni. E' un piacere conoscerti ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao, Luisa. Grazie della visita sul mio blog.
    La ricetta degli biscotti miei è qua: http://spacedlaw.livejournal.com/387465.html
    Nathalie

    RispondiElimina
  4. Sembrano deliziosi, il mio stomaco reclama!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato/a di qui! I commenti sono in moderazione perchè è così bello, per me, leggerli( sia quelli belli, che le critiche costruttive), che non voglio correre il rischio di perdermene anche solo uno!
Non esiste censura, in questo blog, ma sono costretta- data: 1 dicembre 2011- alla decisione di non pubblicare commenti anonimi. Abbiate il coraggio delle vostre azioni!

Post popolari in questo blog

Pasta e patate sfritta

Io mi alimento

Frittelle della mamma di Maria Letizia