Tutù( ricetta di Araba Felice in cucina)

Alla ricerca i biscotti buoni e conservabili per un tempo ragionevole, mi sono imbattuta nei buonissimi " tutù" della zia Angela di Araba Felice in cucina. Copio, per comodità di lettura, la ricetta dal suo blog, e vi mostro quanto sono carini. Li ho decorati con stelline di zucchero, perchè faranno parte di un pacchetto dono in partenza per... e no, non vi dico per dove! .. sono per un' amica speciale! E faranno parte dei biscottini che metterò in vendità il 17 dicembre, dalle 10.30 alle 22.30, per sostenere alcuni progetti di Ai.Bi. ( Associazione Amici dei Bambini) Salerno.
TUTU' (per circa 60 dolcetti, grandezza di una noce) 2 uova intere 200 g di zucchero semolato 3 cucchiai da minestra di olio di semi un pizzico di cannella un pizzico di sale pochissimo estratto di vaniglia (non usate la vanillina, al limite omettetelo) 6 cucchiaini da caffe' di cacao amaro 8 g di ammoniaca per dolci 125 ml di latte 450-500 g di farina
per il gileppo (sciroppo di zucchero per la glassatura) 250 g di zucchero semolato 62 g di acqua (non ridete!) per il gileppo al caca 250 g di zucchero semolato 62 g di acqua un cucchiaino raso di cacao amaro
Montare la uova intere ed il pizzico di sale con i 200 g di zucchero fino ad ottenere un composto ben gonfio, unire quindi l'olio, il pizzico di cannella, il cacao, l'ammoniaca, stemperare tutto con il latte. Aggiungere la farina a poco a poco, mescolando prima con una spatola e poi lavorando a mano se non possedete un'impastatrice (della quale in caso va usato il gancio a K). Bisogna ottenere un impasto simile a quello della pizza, morbido ma non appiccicoso. Non assaggiare! L'ammoniaca cruda da un aroma terribile, che sparisce completamente dopo la cottura. Preriscaldare il forno a 175 gradi, e con le mani unte con poco olio formare tante palline della grandezza di una noce, che vanno messe in teglia su carta forno un po' distanziate.

Commenti

  1. Ecco i tutù, carini è dire poco, bellissimi e sicuramente buonissimi!!!!! Sei veramente bravissima!

    RispondiElimina
  2. Che brava!!! Quanti ne hai preparati...Araba l'adoro anche io passerei tutto il giorno a leggere il suo blog...Sono proprio belli.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  3. In sicilia il tutù è un biscotto completamente diverso e si usa farli per la ricorrenza dei defunti ...bello vedere che lo stesso nome può identificare diversi biscotti :-)

    RispondiElimina
  4. Ma quanti ne hai fatti, e che belli ti sono venuti!
    Mi fa piacere leggere che ti "aiuteranno" in uno scopo tanto nobile.
    Grazie per averli provati :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato/a di qui! I commenti sono in moderazione perchè è così bello, per me, leggerli( sia quelli belli, che le critiche costruttive), che non voglio correre il rischio di perdermene anche solo uno!
Non esiste censura, in questo blog, ma sono costretta- data: 1 dicembre 2011- alla decisione di non pubblicare commenti anonimi. Abbiate il coraggio delle vostre azioni!

Post popolari in questo blog

Pasta e patate sfritta

Io mi alimento

Frittelle della mamma di Maria Letizia