Un mini polpettone che si crede uno Scotch egg


Non so voi, ma la domenica sera, in genere, mi dedico ad alcune preparazioni per cui non avrei tempo durante la settimana; ciò accade soprattutto quando so che Mario resterà a casa dall’ asilo per una qualche ragione( per esempio, in questi giorni è a casa perché influenzato e con gli archi della gola arrossati).

Stasera mi sono dedicata al polpettone da congelare.

L’ impasto, spannometricamente, è: misto di carne di maiale e manzo tritate finemente, pari volume di pane ammollato nel latte e ben strizzato, una buona dose di Pecorino pepato grattugiato, uova( circa 4, intere), Sale, pepe, qualche cappero precedentemente dissalato( basta tenerli mezz’ora in acqua calda), pinoli ed uvetta a piacere, ma senza esagerare! Il composto dovrà essere piuttosto morbido, e per ottenere un cilindro sarà necessario avvalersi di carta forno.
Cuoce a 170 gradi ventilato per circa 40 minuti.

Mentre preparavo l’ impasto, mi è venuto in mente che avrei voluto provare gli Scotch Eggs.
Ho messo subito un uovo a rassodare, ma solo dopo mi è sovvenuto di non avere nemmeno un pezzettino di salsiccia, assolutamente fondamentale per la realizzazione di questo piatto!
Cosa fare? Ormai, l’uovo era sodo, e proprio non mi andava di dover rinunciare del tutto al mio progetto.
Idea!
Ho preparato, con l’impasto del Polpettone( senza le aggiunte di capperi, pinoli e uvetta), un polpettoncino farcito di uovo sodo, a cui ho dato comunque la forma di Scotch egg. Ho fritto e... lasciato gustare, chè, a me, le uova sode proprio non piacciono!

Cena pronta e servita! E non era nemmeno male!

Commenti

Post popolari in questo blog

Pasta e patate sfritta

Io mi alimento

Frittelle della mamma di Maria Letizia