una ricettola per la pupattola sezione autunno

Da quando è nata Alice Ginevra, visitare il blog di Luca e Sabrina è ancoa più bello, si repira aria di famiglia, di casa... molto più di uando erano una coppia. Con ciò, naturalmente, voglio solamente dire che è una gioia assistere al loro passaggio da coppia a famiglia, ed auguro a tutti e tre grandi soddisfazioni ed una vita piena di belle cose..
Proprio pensando al discorso" famiglia", ho deciso di regalare ad Alice Ginevra lo spezzatino che ho imparato da una" nonna" straordinaria, che non c'è più: Annamaria Romano, che scriveva su Coquinaria e su Altrotempo. Per fare una coccola ad Alice Ginevra, copio testualmente da Annamaria. Ricetta: prendo il campanello, solo la parte interna gelatinosa, o la copertina (chissà come si chiamerà nel resto d'Italia!). Metto cipolla affettata e carote tagliate a pezzi, aggiungo olio, burro, faccio rosolare a fuoco vivace la carne passata nella farina e ben scrollata perchè non ne rimanga troppa, bagno con vino (io lo preferisco bianco e secco, ma si può fare anche col rosso), lascio sfumare e aggiungo sale e pepe nero. A questo punto le alternative sono varie: aggiungere i pomodori e lasciar cuocere lentamente e accompagnare lo spezzatino con purè, oppure aggiungere a metà cottura le patate tagliate a grossi tocchi, oppure cuocerlo "in bianco"cioè senza pomodoro, ma solo con brodo (oppure con acqua e dado) con una manciata di prezzemolo finale e accompagnarlo con patate bollite, condite con olio, aglio e prezzemolo, oppure fare un piatto unico, accompagnando lo spezzatino con riso pilaf oppure con riso giallo
Come potete notare, ho leggermente modificato la ricetta, inserendo pomodoro, patate, piselli nello spezzatino.. tutto il resto, è pari alla ricetta originale.

Commenti

  1. Lo spezzatino mi piace in tutte le vesti e varianti...ne sarà felice la pupattola!1
    In bocca al lupo per il contest
    ciao loredana

    RispondiElimina
  2. Ciao! Grazie per esserti iscritta alla mia Tombolata natalizia!! Ti ho mandato la cartella per giocare! :)
    Un abbraccio
    Ire

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato/a di qui! I commenti sono in moderazione perchè è così bello, per me, leggerli( sia quelli belli, che le critiche costruttive), che non voglio correre il rischio di perdermene anche solo uno!
Non esiste censura, in questo blog, ma sono costretta- data: 1 dicembre 2011- alla decisione di non pubblicare commenti anonimi. Abbiate il coraggio delle vostre azioni!

Post popolari in questo blog

Pasta e patate sfritta

Io mi alimento

Frittelle della mamma di Maria Letizia